05/07/2015

VIAGGIARE DI CORSA

Estate ed è subito voglia vacanza!
Che sia una semplice gita fuori porta o un viaggio più lungo e lontano il denominatore comune è la voglia di evadere dalla quotidianità per calarsi in realtà nuove e tutte da scoprire.

Se poi siamo anche runners appassionati vale la pena non farsi scappare l'occasione…basta mettere in valigia un paio di scarpe da running e provare l'esperienza di correre in circostanze diverse:
è' un dato di fatto che variare l'intensità di sforzo e i percorsi di allenamento non solo è funzionale per migliorare la forma fisica ma è anche un rimedio contro la noia.



Correre per molti è un modo per esplorare territori sconosciuti, anche se la paura di "sbagliare" strada e perdere l'orientamento è dietro l'angolo.
Quante volte ci capita di incrociare runners dal passo incerto con delle mappette ripiegate in mano?
Anche la diffusione dei dispositivi provvisti di gps non risolve la situazione…trovarci in un ambiente senza riferimenti noti può compromettere la nostra corsa:
cerchiamo di intraprendere percorsi facili per ricordarci da dove siamo arrivati oppure teniamo lo sguardo incollato sulla mappa, perdendo la possibilità di guardarci attorno.

Proprio da questa consapevolezza è nata un'interessante iniziativa da parte di due runners veneziani: sfruttare la profonda conoscenza di una città "labirintica" come Venezia, proponendo "running tours".
VENICE BY RUN è il nome di questo progetto, attivo da aprile 2015, che ha già iniziato a riscuotere un grande successo.
Infatti è sempre maggiore la richiesta da parte dei visitatori di scoprire la città in un modo non convenzionale, lontano dal turismo di massa, e allo stesso tempo mantenendosi in forma.

Allacciate le scarpe e provate l'emozione di scoprire nuovi luoghi di corsa!

Giulia Abbruzzese
Running leader
www.venicebyrun.com

COMMENTI: