22/11/2016

SI’ ALLA CORSA, NO AL DOPING!

Calcaterra Psykemon

Il valore dello sport

Lo sport è passione, ci regala divertimento ed è una fonte di grandi soddisfazioni.
L’attività sportiva trasforma ogni nostro piccolo miglioramento in un tassello in più per la nostra autostima.
In particolare chi corre sa benissimo che la vittoria non è arrivare primi ma superare i propri limiti, anche di poco.
Tutto quello che si raggiunge nello sport col proprio sudore vale il doppio ed è un tesoro che rimarrà sempre assieme a noi.
Proprio per questi motivi il doping è la cosa più distante possibile da quello che si può considerare il vero sport. 

La campagna Psykemon

Per dire un chiaro e forte “No al doping!” proprio in questi giorni il gruppo degli psicologi dello sport PDS, sta attuando una campagna a livello nazionale nella quale atleti di tutte le discipline affermano il loro rifiuto al doping rimarcando allo stesso tempo l’importanza dell’allenare il corpo e la mente.
È nata infatti l'iniziativa chiamata Psykemon, che riprende il famoso gioco dei Pokemon, creata per far conoscere la figura dello psicologo dello sport e per riflettere sull’importanza di uno sport pulito.
Ogni Psykemon rappresenta una specifica abilità mentale che può essere allenata dai programmi di psicologia sportiva.
I primi due personaggi che inaugureranno le prime fasi della campagna saranno il leone FOCUS , che rappresenta l'incremento ed il potenziamento dell'abilità dell’attenzione, e la lucertola IMAGERY, che rappresenta la capacità di raffigurarsi mentalmente il gesto motorio prima della sua esecuzione.

Giorgio Calcaterra dice “No al doping!”

Anche il nostro amico Giorgio Calcaterra è presente nella campagna per la lotta al doping che nei prossimi mesi vedremo sui social.
Re Giorgio ha da sempre sostenuto la necessità di uno sport pulito, anche nel suo ultimo libro “Correre è la mia vita” parla di questo problema come di una piaga da estirpare per riportare all’apice i veri valori sportivi, proprio quelli che lo hanno fatto innamorare della corsa fin da bambino.

Diciamo quindi tutti un forte “No al doping, Sì allo sport pulito!”, perché a un vero sportivo le scorciatoie non servono!


Dott. Massimiliano Banda
Psicologo dello sport

COMMENTI: