29/07/2015

IL RUNNER: IL SUPERMAN DEL SESSO

Runners do it better

Sembra che sia davvero così, chi corre lo fa meglio e più a lungo. Questi i risultati secondo uno studio dell’organizzazione inglese Sue Ryder Care che ha preso a campione 2000 persone metà delle quali runner:
Il 3% dei runner ha in media la bellezza di due rapporti sessuali al giorno, il 10% almeno uno al giorno e sempre il 10% ha ammesso di pensare al sesso durante la corsa (quindi se siete tra questi e siete uomini, consigliamo di indossare sempre pantaloncini larghi…). Tra quelli che non corrono, invece, l’attività sessuale sembra essere troppo “faticosa”, il 25% infatti “pratica” solo una volta al mese se non addirittura di meno.



Ok lo facciamo più spesso ma a performance come siamo messi? Alla grande! Un altro studio questa volta condotto dall’Università di Harvard rivela infatti che gli atleti amatori compresi tra i 40 e i 60 anni hanno le stesse prestazioni dei ventenni che non praticano sport e c’è di più. Gli uomini che corrono raggiungono l’erezione senza problemi durando di più e le donne con orgasmi più rapidi ed intensi non stanno certo a guardare né tantomeno a sbadigliare.
Ammettiamolo, quando corriamo ci sentiamo belli, invincibili, attraenti e desiderabili. A questo proposito Tina Penhollow dell’università dell’Arkansas, ha confermato dopo uno studio condotto su centinaia di studenti che chi fa sport, oltre ad avere maggiore autostima, è anche considerato più attraente dagli altri.
Attenzione però alla Kriptonite. Quando si va in sovrallenamento alzando il livello di testosterone il rischio di un calo del desiderio è dietro l’angolo. Secondo i ricercatori, il chilometraggio “afrodisiaco” settimanale non dovrebbe superare i 100 kilometri, quindi se vi state preparando per il Passatore o per un’ultramaratona, l’effetto Viagra potrebbe venire meno.

A questo punto, care e cari runner non ci resta che lasciarvi con un bel DATECI DENTRO!
…e non solo sulla strada.

Written by Frank
BROStoRUN

COMMENTI: