10/05/2015

IL LEONE AFRICANO HA DECISO DI RIPOSARSI

Prima Paula Radcliffe ora Haile Gebrselassie, l'atletica mondiale perde un altro pezzo di storia.
La carriera del 42enne campione etiope, durata ben 25 anni, non ha bisogno di commenti ma solo di essere ricordata in tutto il suo splendore perchè il solo leggerla è pura poesia:
2 Campionati del Mondo Juniores, 61 record nazionali di Etiopia, 25 record mondiali, 9 campionati del mondo, 2 medaglie olimpiche, primo maratoneta a scendere sotto le 2h04' alla Maratona di Berlino vinta nel 2008 con il tempo di 2h03'59'' (tempo che ancora gli vale la quinta posizione all-time sulla distanza), primatista mondiale dei 20000 metri piani e detentore del record dell'ora stabilito nel 2007 ad Ostrava (Rep. Ceca).



Queste le sue parole al termine della gara corsa domenica 10 maggio a Manchester e chiusa al sedicesimo posto con il tempo di 30'05'' :
"Mi ritiro dalle competizioni ufficiali, ma non dal running. Non posso smettere di correre, è la mia vita. Credo che continuerò a correre finchè non morirò e mi sto ancora godendo il mio tour di addio alle gare come quello di oggi a Manchester.
Dopo aver gareggiato per 25 anni credo che sia giunto il momento di fermarsi qui, voi che ne dite?"
Ora Haile, che oltre ad essere Ambasciatore Onu, dà lavoro a più di mille persone nelle sue imprese quali agenzie immobiliari, hotel, concessionarie e piantagioni di caffè, sarà ancora di più parte attiva nello sviluppo del suo Paese.
Noi vogliamo dirgli grazie per averci fatto sognare e perchè anche grazie a persone ed atleti come lui ci siamo innamorati perdutamente di questo meraviglioso sport.
TAGS: campioni

COMMENTI: