09/06/2014

BALZA IN TESTA CON GLI HOPPING EXERCISES - parola al fisioterapista

Diciamoci la verità, a noi runners piace correre!
L’idea di passare ore tra un esercizio e l’altro non fa proprio al caso nostro; senza contare il poco tempo libero a disposizione nell’arco delle nostre giornate frenetiche.
Come possiamo allora ottimizzare l’allenamento, potenziando allo stesso tempo forza esplosiva, propriocezione ed equilibrio?
Un modo c’è!!

Gli esercizi proposti sono importanti sia in fase di allenamento e prevenzione degli infortuni, sia in una fase riabilitativa avanzata. Il lavoro di forza e di propriocezione degli arti inferiori (caviglie e ginocchia), si unisce all’allenamento della coordinazione e dell’equilibrio coinvolgendo l’intero corpo.

Esercizi di salto o hopping exercise.
Le variazioni sul tema sono moltissime e una progressione corretta è d’obbligo per evitare spiacevoli inconvenienti.

Alcuni consigli che puoi utilizzare anche nello svolgere gli esercizi proposti nella foto:
1. Inizia con piccoli salti sul posto e gradualmente aumenta l’altezza del salto;
2. Allena prima entrambe le gambe insieme, per poi passare ad una gamba alla volta (appoggio bipodalico e monopodalico);
3. Inserisci delle variazioni nella direzione del salto per aumentare la difficoltà e rendere più divertente l’allenamento;
4. Aumenta il tempo di esecuzione di ogni esercizio partendo da 10 secondi fino ad arrivare a 30 secondi ognuno;
5. Aumenta la velocità e l’altezza dei saltelli per lavorare sull’esplosività e la forza, mentre rallenta e blocca ogni salto per lavorare sulla propriocezione e sull’equilibrio.
6. Varia le superfici su cui ti alleni, dalle più stabili (strada, pavimento), a più instabili (manto erboso, tappetini di vario spessore).


Divertitevi ad inventare nuove combinazioni e difficoltà!
Buon allenamento!!

Dott. in Fisioterapia
Orthopaedic Manipulative Therapist - OMT
Enrico Ferigutti

COMMENTI: