01/10/2015

QUANTO CONTA LA DIGESTIONE PER I NOSTRI MUSCOLI

Nel momento in cui parliamo di attività fisica e alimentazione sportiva sappiamo che l'energia che il corpo utilizza, per far fronte a ciò di cui ha bisogno nella nostra vita quotidiana, è data proprio dalla qualità del cibo da noi introdotto.
Reputo sia interessante capire come funziona la nostra digestione e le vie metaboliche dei nostri muscoli.

Quando il muscolo viene da sfruttato utilizza lo zucchero circolante nel nostro organismo, successivamente quello che proviene dal fegato e per finire i grassi che derivano dai nostri depositi.

Quali sono le vie di metabolismo del muscolo?

- la glicosi aerobica che utilizza una molecola energetica denominata ATP, ossigeno e grassi. Questo tipo di via ci permette di condurre sforzi lunghi e costanti (corsa, bicicletta, nuoto, attività in palestra prolungata);

- la glicosi anaerobica che utilizza non l'ossigeno, ma una reazione chimica con la fosfochinasi e la produzione e l'utilizzo dell'accoppiata acido lattico-acido piruvico. Ci dona l'energia istantanea e serve per tutti gli sforzi intensi e brevi (sollevamento pesi, esplosività, scatto veloce).
Ciò che dobbiamo ricordare è che il muscolo per funzionare dopo un certo periodo di tempo é obbligato a ricorrere ai grassi di riserva.

E' assai importante digerire bene il cibo da noi assunto per poter avere l'energia adeguata per muoverci, per vivere al meglio ed in salute.
Quali sono le fasi della nostra digestione?

- il cibo viene triturato dai nostri denti e più mastichiamo più esso viene aggredito dagli enzimi presenti in bocca. Ciò avviene soprattutto per i carboidrati. Non per nulla si dice "la prima digestione avviene in bocca".

- il cibo poi dall'esofago passa allo stomaco, dove l'acido cloridrico e la pepsina iniziano una successiva fase digestiva. Pensate che se gli alimenti sono stati miseramente masticati contengono più grassi e più faticosamente lo stomaco si svuota. Possiamo spiegare questo fatto quando abbiamo la sensazione di pesantezza allo stomaco a lunga distanza dal pasto. Normalmente un pasto composto da abbondanti quantitativi di grassi, impegna il nostro stomaco per oltre 6 ore (es. bistecca con patatine fritte, grissini e magari un bel tiramisù finale!!)

- Il passaggio successivo vede coinvolto il duodeno, sede di tutta la digestione dei vari nutrienti. Il pancreas secerne numerosi enzimi e il fegato attiva la bile. I carboidrati, le proteine, i grassi vengono scomposti in modo da poter essere assorbiti dalle cellule intestinali. Attraverso il sangue giungono al fegato, centrale di trasformazione e distribuzione. Il sistema linfatico viene coinvolto soprattutto nell'utilizzo dei grassi.
Vi ho riassunto in maniera assai concisa e semplice questi due meccanismi e brevemente vi riassumo alcune semplici regole per vivere in salute e ottenere il massimo dalla vostra prestazione sportiva.

- Mastica lentamente e tritura molto bene il cibo, fino a percepire l'intensità del gusto (es. il pane integrale masticato a lungo vi lascerà un buon sapore finale di zucchero). Fate ciò soprattutto con i carboidrati!!

- Ricorda inoltre che lo stimolo della sazietà arriva al nostro cervello dopo circa 18 minuti!! Più velocemente mangi più cibo introduci (ciò può provocare, tra le altre, la famosa sonnolenza post prandiale).

- Masticando con la dovuta calma il cibo arriverà al nostro intestino senza causare gonfiori al ventre.

- Il cibo digerito nel modo corretto ci permetterà di nutrire il nostro organismo, donandoci energia straordinaria durante la giornata.

- Il cibo digerito nel modo corretto attiverà la nostra caldaia e ci permetterà di mantenerci magri tutta la vita.

- Il cibo ci dona energia pulita se di buona qualità e se ben distribuito durante la giornata e l'energia da esso prodotta ci permette di affrontare la nostra quotidianità e la nostra performance sportiva al massimo, senza esaurirci, arrivando alla sera con la giusta stanchezza, senza sentirci stravolti. Al mattino ci sveglieremo con vitalità e pronti ad iniziare una nuova e fantastica giornata.

Si dice "noi siamo ciò che mangiamo"..a me piace dire "noi siamo ciò che digeriamo!"
Buona digestione amici!!!

Nicoletta Blasich
TAGS: dimagrire

COMMENTI: