06/08/2015

CONSIGLI PER L’ALIMENTAZIONE DELLO SPORTIVO: GLI ALIMENTI CON BASSO INDICE GLICEMICO

Abbiamo analizzato nello scorso articolo l'importanza della corretta alimentazione sportiva e il significato di indice glicemico e quanto il mantenere durante la giornata la "calma insulinica" sia indispensabile per poter vivere in salute e per poter ottenere risultati fruttuosi nella pratica sportiva.

Quindi possiamo dire che la secrezione insulinica eccessiva provocata dagli alimenti ad alto indice glicemico (in particolare dagli amidi e dagli zuccheri raffinati), genera attacchi di fame e la necessità di sgranocchiare continuamente cibo. Tutto ciò genererà delle problematiche già analizzate precedentemente, ma soprattutto cali energetici che influenzeranno la nostra quotidianità e i nostri allenamenti. Per evitare tutto ciò ė indispensabile eliminare la causa e creare consapevolezza a tavola.

Per fare chiarezza quindi ė importante approfondire un altro punto fondamentale: il significato di "carico glicemico".
Esso esprime la capacità di aumentare la glicemia provocata sia dalla qualità che dalla quantità dell'alimento. E' importante chiarire questo concetto per evitare di farci ingannare da quelle tavole che suddividono gli alimenti solo in base al loro indice glicemico.
Quindi il carico glicemico tiene conto sia della qualità che della quantità dello zucchero presenti in un alimento e si determina moltiplicando la quantità di carboidrati presenti nella porzione di un alimento per l'indice glicemico dello stesso.

Esempio: 50 g di pane bianco con indice glicemico pari a 70, ha 32 g di carboidrati. Il suo carico glicemico verrà così calcolato: (70x32)/100 = 22.
Mentre invece la zucca, con indice glicemico pari a 75, contiene una bassa quantità di carboidrati (4g) e può quindi essere utilizzata tranquillamente visto che non creerà nel nostro organismo il picco glicemico.

Che alimenti scegliere per poter tenere sotto controllo l'indice glicemico? Potete consumare i seguenti alimenti senza preoccuparvi molto delle quantità, sapendo che un loro consumo permetterà di mantenere la calma insulinica con evidenti vantaggi, anche dal punto di vista prestativo.
Alimenti a basso indice e carico glicemico: verdure, legumi, latte vaccino o vegetale senza zucchero, cereali integrali, frutta (con esclusione della banana e della frutta tropicale in genere), pesce, uova, olio d'oliva, fiocchi d'avena e di cereali integrali, malto di riso o d'orzo, frutta secca (mandorle, noci, nocciole, ecc) e semi oleosi (semi di sesamo, di zucca, di lino, di girasole, ecc).

Questi alimenti se ben distribuiti durante l'arco della giornata permetteranno di ottenere risultati straordinari: buonumore, energia mentale e fisica e dimagrimento.

Nicoletta Blasich
TAGS: dimagrire

COMMENTI: