30/06/2015

CONSIGLI SULLA POSTURA PER CORRERE CORRETTAMENTE

Ogni runner che si rispetti arriva ad un certo punto in cui vuole chiedere di più a se stesso e allora oltre ad aumentare i chilometri macinati decide di lavorare sulla velocità per andare più forte. Abbiamo visto quali possono essere le tecniche giuste per aumentare il ritmo della corsa ma, se poi vanifichiamo il tutto a causa della postura del busto, diventa inutile farsi un mazzo tanto.

NON SI CORRE SOLO CON LE GAMBE



Una delle cose più difficili da insegnare ad un podista è la capacità di correre mantenendo rilassata la parte superiore del corpo.
Ecco alcuni suggerimenti per mantenere una posizione corretta e rilassata durante l’allenamento e in gara.

BRACCIA
• Tenere l’angolazione dei gomiti a 90° in tutto il movimento degli arti, anche quando questi effettuano l’oscillazione posteriore.
Un’angolazione diversa è segno di tensione (es. gomito piegato troppo) o di movimento eccessivo (es l’angolo varia a seconda della posizione) e questo comporta un inutile dispendio di energia.

SPALLE
• Essere consapevoli della posizione rilassata delle spalle. Portare il più possibile le spalle verso le orecchie contraendo i trapezi, mantenere questa posizione per 2-3 secondi e poi rilasciare completamente. Questo vi  aiuta ad individuare meglio lo stato di rigidità e di rilassamento.
Saper distinguere e soprattutto percepirne la differenza di posizione è il primo passo per poter controllare e correggere la posizione durante l’allenamento.

MANI
• Le mani devono essere mantenute rilassate. Tenere le mani a pugno o eccessivamente aperte e tese richiede energia. Pensate allora di correre tenendo in mano un trapano immaginario, ecco quella è la posizione. Per la mano è una posizione intermedia e rilassata che non richiede sforzo né a livello muscolare, né mentale.

Non solo solo cadenza, appoggio e velocità ma anche la postura diventa necessaria per correre bene. Seguite questi piccoli accorgimenti e buone corse!

Written by Frank
BROStoRUN

COMMENTI: