13/06/2016

COME AIUTARE IL NOSTRO CERVELLO? CON L'ATTIVITA' FISICA ED UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE

Alimentazione, vita sana e funzionamento del cervello sono tre fattori legati da un filo comune.

Quanto l’uno può influenzare l’altro? Secondo gli ultimi studi parecchio!
Qualche settimana fa si è svolta a Roma la “Giornata per la ricerca 2016” nella quale si è dimostrato come il cibo influenzi la nostra capacità di rimanere giovani a livello cognitivo.
Parola d’ordine per il nostro cervello è “plasticità”, ossia la capacità dei neuroni di riorganizzarsi in continuazione a seconda delle mutevoli condizioni ambientali.

Bene, è stato dimostrato che l’alimentazione può modificare la nostra plasticità neuronale.

Andando più nello specifico possiamo aiutare il nostro cervello prediligendo la dieta mediterranea al cui interno troviamo tra le altre omega 3 e omega 6, antiossidanti presenti per esempio nell’uva e nello zafferano, vitamine B, E, D e lo zinco.

Da prendere in piccole dosi ci sono invece sia gli zuccheri semplici che impoveriscono la riserva di cellule staminali fondamentali per la capacità di apprendimento e memoria, sia i grassi saturi che rendono difficili le comunicazioni tra le cellule nervose.


Una corretta alimentazione secondo gli esperti dovrebbe essere alla base della nostra vita fin da piccoli, quello che mangiamo infatti ha la capacità di modificare la struttura del nostro stesso DNA creando un patrimonio genetico più sano da trasmettere alle generazioni future.

E l’attività fisica quanto conta per il nostro benessere? Moltissimo!

Le ricerche ci dicono che basta una passeggiata di 30 min a ritmo sostenuto una volta al giorno per migliorare la propria salute fisica e psichica.
L’esercizio fisico ci può dare un forte aiuto per contrastare il rischio dell’obesità e delle malattie cardiache.
Inoltre gli studi ci dicono che le persone attive hanno una probabilità molto più bassa di contrarre patologie come il diabete e che il praticare sport nei quali è necessario sostenere tutto il peso del corpo come la corsa migliora la densità ossea nei giovani e rallenta la perdita di massa ossea negli anziani.
Una costante attività fisica giova sia alla nostra mente rendendola più forte nel gestire lo stress quotidiano e capace di ridurre l’ansia sia al nostro cervello incrementando le sue capacità di concentrazione e di memoria.

Mangiare sano e muoversi un po’ di più aiutano a vivere a lungo e meglio, quindi che dite... proviamo?

Written by Massi
BROStoRUN

COMMENTI: